il cuore nuovo

“…es un sentimiento nuevo, che mi tiene alta la vita la passione nella gola, l’ eros che si fa parola….”
Franco Battiato – “Sentimiento nuevo”

Un ragazzo di 25 anni mi chiede di leggere i Tarocchi perché è un periodo che ha diversi sogni molto forti, mi parla di un sogno che lo ha particolarmente impressionato:

>>> DOMANDA
“…ho sognato che nel corso di un’operazione chirurgica, mi trovavo con la cassa toracica aperta e qualcuno mi trapiantava il cuore, ed in cambio me ne mettevano uno nuovo. Mi accorgevo che il cuore “vecchio” era più piccolo di quello “nuovo” più grosso, che con grande sorpresa e gioia veniva inserito nel mio corpo…mi sentivo meglio e pensavo che allora era vero che il mio cuore “vecchio” era malato…”

>>> TiRO

 sentimentonuevo

>>> LETTURA

il tuo sogno sembra piuttosto rivelatore e le carte hanno molto da raccontarci. Pare che per la molto tempo tu abbia vissuto in bilico tra il “desiderio” di esprimerti e condividere sentimenti, da un lato, è dall’altro invece la necessità di auto-vigilare dall’esterno, più o meno consciamente, ogni moto spontaneo da parte tua e da parte degli altri. Un classico paradosso: “mi lascio andare ma prima voglio essere sicuro di…”, “vorrei che accadesse questo ma voglio sapere quello che…altrimenti…” ecc. – ovviamente questo tipo di approcci, di cui ne siamo più o meno consapevoli, alimentano un ostacolo al fluire dei nostri sentimenti e delle nostre aspirazioni quotidiane. Come far convivere il nostro istinto più diretto e il dramma delle aspettative? Oppure l’ansia di un bisogno di sicurezza insieme alla voglia di sperimentare lo “sconosciuto” e infrangere le barriere che ci siamo costruiti o che abbiamo ereditato dalla nostra educazione e dal nostro nucleo familiare? Ci troviamo ad un eterno ed invitante bivio che ci chiama all’azione ma che di fatto resta impraticabile, come “proibito” dall’alto di chissà quale nostra piattaforma di controllo. Vorremmo buttarci nella vita esprimendo al massimo la nostra creatività, ma allo stesso tempo farlo da un punto di vista separato e “privilegiato” – vivere le cose nuove che ci vengono incontro ogni giorno (relazioni e accadimenti) in un’ideale “area protetta”. Una zona incontaminabile – di fatto una creazione psichica – una sorta di giardino dell’eden dove non ci si può far male, un grembo materno dove tutto può accadere ma nulla deve sfuggirci e ogni cosa rientrare nell’ottica di un perenne ordine prestabilito.

Guarda, tutta queste cose sono rappresentate magistralmente dalla carta “VIII. la Giustizia”, che è uscita esattamente sotto alla carta “X. la Ruota”, ovvero il ciclo compiuto del tuo cuore vecchio che parallelamente (specie nei confronti dell’altra carta, “XI. la Forza”) conferma tutta la tua immobile ed inespressa carica erotica e creativa, energia che chiede solo di essere liberata. Attenzione a quello che sto per dirti, ogni arcano riflette sia qualcosa di interiore che qualcosa di esteriore: l’arcano “VIII. la Giustizia” quindi rappresenta al contempo qualcosa di esterno a te, e in questo caso direi la figura di tua madre che sembra ampiamente coinvolta in questa storia. Può essere che tu sia stato influenzato da questa figura materna, un genitore piuttosto previdente e protettivo verso di te, una donna che ha avuto una sorta di predominio psichico sulla tua vita emozionale fino a non molto tempo addietro: “sovraintendendo” alle tue scelte, alle tue esperienze e ai tuoi umori quotidiani. Inoltre, essendoti abituato a lei, al suo consenso superiore, e all’idea di non deluderla, hai generato in te un’immagine di “supervisore” interno a cui devi rendere conto costantemente; da qui la tendenza nelle realzioni a voler ricevere e “verificare” qualcosa dagli altri prima ancora di esserti messo realmente in gioco, nonchè l’illusione di poter controllare ogni slancio emozionale e di conseguenza essere sempre in “vantaggio” su ciò che credi di aver già conosciuto ma che in realtà non conosci ancora. Sentendoti particolarmente protetto e consentito hai di riflesso sviluppato una certa resistenza a lasciarti andare nei sentimenti: sono gli altri che devono venire da te e a dover fare sempre il primo passo, questo in particolare nel rapporto con l’altro sesso, ma anche quando si tratta di creare e collaborare con qualcuno in ambito professionale ecc.

Ricapitolando, ora tutto questo sistema di cose viene quindi rappresentato nel sogno dal tuo “cuore vecchio”, quell’auto-limitazione interna che hai abbondantemente riciclato, il feticcio attuale di un passato che ha ormai fatto il suo tempo…

Ma ecco che improvvisamente, arriva come per magia un “cuore nuovo” ! Aggiungerei che tu hai finalmente liberato un “sentimento nuovo”, ti sei rimesso in contatto con il tuo vero istinto, hai liberato l’energia del leone (centro sessuale – creativo – artistico), animale simbolico che ha aspettato a lungo il tuo contatto – di fatto la prima carta che ti rappresenta in questa lettura: “XI. la Forza”. Ora sei di fronte ad un nuovo “inizio”, una nuova onda positiva prende a muoversi dentro e fuori di te: sei assolutamente curioso, ma al tempo leggero e disinteressato, hai voglia di manifestare agli altri tutto il tuo entusiasmo e tutta la disponibilità. Niente più aspettative stagnanti e ragionamenti “masturbatori”… sei fresco e libero da sovrastrutture; il tuo sentimento, ripulito da condizionamenti mentali e modelli di riferimento familiari, ha risvegliato la tua forza vitale: ascoltala ora! Questa energia non chiede altro che di esprimersi, senza trattative, senza “se” e senza “ma”, eccoti il tuo meraviglioso e fiammeggiante “cuore nuovo”, sii fiero di questo e sii felice di condividerlo come, quando, dove e con chi vuoi. Vai leggiadro verso ciò che ti attrae e crea qualcosa di unico e speciale con le persone che più ti ispirano, in questo preciso istante ne hai tutta la consapevolezza e una positiva intenzione.

“I. il Mago” è questa carta del “nuovo” che avanza e trionfa, e rappresenta senz dubbio il nuovo organo che ti è stato impiantato nel sogno, il nuovo sentimento che ti sta dando questa incredibile sensazione di positività. In questo particolare momento hai un potere enorme, perché hai perso la paura verso ciò che non conosci e non ti aspetti nulla di più di quello che già sta per accadere…e soprattutto sai che, nel bene e nel male, ora non devi più rendere conto a niente e a nessuno qualcosa dei tuoi sentimenti e delle tue scelte… lasciati trasportare da questa nuova magia, scopri, ascolta e condividi con gli altri cosa ha da dirti il tuo CUORE NUOVO!

Arrivederci amico, buona fortuna per tutto ! DAN

>>> COMMENTO del consultante

Sì. Io credo che quello che dici corrisponda chiaramente a quello che mi sta accadendo, è un periodo di inaspettata gioia e positività. Giusto ora mi accorgo e rifletto su come in passato ero più timido e chiuso nei confronti degli altri. Ho un gran desiderio di fare cose, ho molte idee per la testa, mi sento molto disinvolto e felice di essere come sono. Non so spiegartelo, ma improvvisamente qualcosa è cambiato in me e tutto sembra sorridermi, mai come prima, davvero! È un momento molto speciale per me e sento di ringraziare tutto e tutti per questa immensa felicità per la vita. Non comprendo molto bene quanto dici sull’influenza di mia madre, ma forse si tratta di qualcosa di non molto evidente, forse è qualcosa di più inconscio. Comunque grazie della tua lettura, non fa che confermare quanto sento in questo momento, e in effetti il sogno è stato un perfetto messaggero.

CBD Tarot de Marseille by Yoav Ben-Dov

Annunci